Ascoltare musica al lavoro rende più efficienti. Lo dice il neuromarketing!

News

Come fare a rimanere i numeri uno nel mercato? Provando ogni giorno a fare qualcosa di nuovo: un nuovo programma radiofonico, nuovi stili di produzione editoriale, scovando nuovi artisti, sviluppando progetti tecnologici innovativi. Faticoso, ma molto, molto divertente!

iconcategoria.png

News

Ascoltare musica al lavoro rende più efficienti. Lo dice il neuromarketing!

I vantaggi della radio aziendale nei dati dello studio firmato MindLab.
Mer, 20/07/2016 - 15:53
Ascoltare musica al lavoro rende più efficienti. Lo dice il neuromarketing! Ascoltare musica al lavoro rende più efficienti. Lo dice il neuromarketing!
Un recente studio condotto da Mindlab ha evidenziato il valore della musica negli ambienti di lavoro, per ottenere un aumento non solo della produttività, ma anche del benessere e della motivazione dei dipendenti.
In particolare, sembra che a guadagnarne in modo evidente sia il lavoro di squadra, senza dimenticare anche gli interessanti effetti sulle attività individuali. 9 persone su 10 lavorano meglio quando ascoltano musica e l’88% dei lavoratori che hanno partecipato alla ricerca ha dimostrato di essere più preciso e accurato grazie all’esperienza di ascolto. L’81% dei lavoratori ha addirittura ridotto i tempi di completamento dei propri task, grazie alla musica. Aggiunge poi il Dottor David Lewis, neuropsicologo che ha diretto la ricerca, che:
“La musica è un potente strumento di management se si desidera aumentare non solo l’efficienza della propria forza lavoro, ma anche migliorarne lo stato mentale ed emotivo, trasformando positivamente l’approccio alle mansioni assegnate”.
Non solo efficienza dunque, ma anche benessere e soddisfazione del dipendente che sarà più motivato nel dedicarsi al proprio lavoro. Ecco perché i grandi Brand ricorrono sempre più spesso a un Music Provider in grado di ideare un canale dedicato agli uffici o alle aree produttive di un’azienda, per unire musica a messaggi e informazioni utili per i dipendenti.

Ancora più interessante è notare che gli effetti di una radio aziendale sono diversi a seconda della rotazione musicale proposta. Ad esempio, la musica classica è perfetta come sottofondo per mansioni basate sui numeri e i dettagli, il pop per le operazioni di data entry e compiti con scadenze, mentre la dance per dare ritmo e aumentare velocità e precisione.

È quindi provato scientificamente che la musica può essere un boost decisivo per trasformare un luogo di lavoro in un ambiente dinamico e performante, pronto a rendere al meglio, sfruttando al massimo creatività e concentrazione!

Archivio

Categorie