I negozi sono davvero in linea con le nuove esigenze dei consumatori?

News

Come fare a rimanere i numeri uno nel mercato? Provando ogni giorno a fare qualcosa di nuovo: un nuovo programma radiofonico, nuovi stili di produzione editoriale, scovando nuovi artisti, sviluppando progetti tecnologici innovativi. Faticoso, ma molto, molto divertente!

iconcategoria.png

News

I negozi sono davvero in linea con le nuove esigenze dei consumatori?

Scopriamo le ultime tendenze nel mondo del Retail, fotografate dal punto di vista più importante: quello dei visitatori dei negozi!
Gio, 12/07/2018 - 14:39
I negozi sono davvero in linea con le nuove esigenze dei consumatori? I negozi sono davvero in linea con le nuove esigenze dei consumatori?
Se da un lato l’e-commerce continua a confermare il trend di forte crescita, dall’altro iniziamo a registrare un primo punto di criticità: alcune categorie merceologiche hanno smesso di raddoppiare le vendite online anno su anno, arrivando per la prima volta a stabilizzarsi e mettere i brand davanti alla necessità di innovare ancora, stimolare i clienti e soprattutto, coinvolgerli in modo unico.

Poco importa se ci si muove in ambiente online oppure offline, perché i dati dimostrano chiaramente quanto la sfida sia la medesima: dare vita ad un’esperienza di shopping arricchita da elementi di intrattenimento, comunicando alla perfezione i valori chiave del Brand. Su questo terreno vengono poste le basi per fidelizzare gli utenti, convertendo questo rapporto in vendite.

Negli ultimi mesi l’e-commerce si è focalizzato sull’inteligenza artificiale applicata al conversational marketing: pensiamo ad esempio a chatbot di livello avanzato e sistemi di supporto alla vendita, customizzati sul singolo utente. Anche l’offline ha colto le potenzialità dell’A.I, ma per un’implementazione efficace, ha dovuto confrontarsi con una raccolta dati in store che punta a dare ai negozi la stessa “misurabilità” che da sempre caratterizza l’e-commerce.
Tutto qui? Ovviamente no, perché l’evoluzione verso nuove opportunità per clienti e retailer sta trasformando il mercato. Per provare a fotografare il cambiamento in atto, possiamo far rifermento ad alcuni dati raccolti nel rapporto “The Convergence Continuum”, studio UK del 2018, dedicato al settore Retail. Ecco un estratto dello studio:
  • Il 74% degli utenti continua a preferire i negozi fisici, il 26% l’online e il 36% i grandi centri commerciali.
  • Il 51% desidererebbe pagare usando lo smartphone.
  • Il 28% sarebbe interessato a fare shopping senza il supporto degli addetti vendita e secondo il 71% degli utenti, sarebbe preferibile essere seguiti da uno staff più preparato.
  • Il 77% delle persone è disponibile a condividere dati personali in cambio di sconti esclusivi.
  • Il 73% degli utenti preferisce la spedizione a casa alla formula del click and collect.

Chiudiamo questo approfondimento sulle necessità e le opinioni dei visitatori dei negozi, con un ultimo dato:
Il 49% degli utenti sostiene che l’elemento In Store al quale non vogliono rinunciare è la possibilità di toccare e provare i prodotti. Un’informazione che ci riporta alla concretezza, al piacere dato dal contatto con il brand e i suoi prodotti. Questo valore non può essere dimenticato e anzi, deve essere la linea guida anche al momento dello sviluppo di nuove soluzioni per il Retail. La tecnologia deve essere uno strumento per rendere più viva e ricca un’esperienza reale, non una minaccia che tende a cancellare gli aspetti umani e tangibili della shopping experience.

Archivio

Categorie