La sfida dei negozi di oggi? Mettersi realmente all’ascolto dei clienti

News

Come fare a rimanere i numeri uno nel mercato? Provando ogni giorno a fare qualcosa di nuovo: un nuovo programma radiofonico, nuovi stili di produzione editoriale, scovando nuovi artisti, sviluppando progetti tecnologici innovativi. Faticoso, ma molto, molto divertente!

iconcategoria.png

News

La sfida dei negozi di oggi? Mettersi realmente all’ascolto dei clienti

L’E-Commerce ha dato il via a un cambiamento nelle abitudini, ma soprattutto nell’approccio e nelle aspettative degli utenti. Come deve agire il mondo In Store per intercettare al meglio le esigenze dei clienti?
Lun, 02/01/2017 - 15:40
La sfida dei negozi di oggi? Mettersi realmente all’ascolto dei clienti.
Monitorare costantemente i bisogni degli utenti, proponendo nuove soluzioni in modo rapido e dinamico, non è cosa facile. La sfida diventa poi ancora più complessa nel caso di catene con ampie superfici, specializzate e non. Un primo punto critico è rappresentato dall’assortimento, soprattutto in settori come quello alimentare e fashion.

 

Secondo gli ultimi studi firmati Nielsen, solo il 61% dei Retailer riesce a proporre un’offerta completa di prodotti e nel 55% dei casi i visitatori credono che i Brand non siano in grado di adeguarsi alle preferenze di acquisto dei clienti. Questo crea una distanza tra audience e marca, soprattutto quando l’esperienza In Store non rispetta le aspettative della clientela.

 

Oltre ai prodotti offerti, è importante concentrarsi sul modo in cui vengono proposti, considerando sia l’aspetto informativo/promozionale, sia quello dell’intrattenimento e coinvolgimento. Per il 58% degli intervistati, i Retailer non comunicano in modo “rilevante”: si limitano ad attività promozionali “fredde”, con al centro semplice scontistica.

 

Nell’epoca della personalizzazione e dell’entertainment, è necessario ripartire da due elementi chiave, per rinnovare la shopping experience.
Da un lato abbiamo tutta la potenzialità dei Big Data, delle informazioni preziose che oggi gli utenti scambiano in ogni momento e che è importante saper intercettare, raccogliere e soprattutto interpretare; dall’altro lato si apre lo scenario delle soluzioni avanzate per la comunicazione In Store. Il primo campo è il punto di partenza per rivedere il modo con cui i Retailer si dispongono all’ascolto dei clienti, conoscendoli al meglio e adattando l’offerta su un bisogno specifico. Con questo approccio ci si avvicina a una perfetta corrispondenza tra assortimento disponibile nel negozio e richieste dei visitatori. Per quanto riguarda le soluzioni per la comunicazione In Store, la strada è quella dell’integrazione e della multimedialità, con una pluralità di elementi in gioco, capaci di offrire ai visitatori contenuti coinvolgenti, efficaci e “in movimento”.

 

La staticità della comunicazione tradizionale lascia il posto alla fluidità dei contenuti video, ma anche all’energia e immediatezza della radio. Tutti elementi che arricchiscono l’esperienza in negozio e avvicinano il cliente al Brand, che rinforza la personalità e l’unicità della propria proposta, in modo sempre diverso e stimolante.  

 

Non c’è più limite all’integrazione: alla sincronizzazione tra Brand Radio e video si può aggiungere l’impatto della domotica di negozio, sfruttando le potenzialità dell’illuminazione e della distribuzione di fragranze all’interno del punto vendita. Vi state chiedendo come gestire in modo performante la multisensorialità di negozio? Con sistemi come mediaSync™ by Tailoradio: integrabilità totale e affidabilità, per dare vita a un vero show nel punto vendita.

Archivio

Categorie